Scacco matto al Clan dei Casalesi

La corte d4ab08128c1583f93c5a354cc7be8bdb8.jpg‘assise d’appello di Napoli ha confermato i 16 ergastoli inflitti in primo grado a vari esponenti del Clan dei Caselesi, la potente organizzazione camorristica di Casal di Principe nel Casertano, unico clan campano ad avere una struttura molto vicina a quella della mafia siciliana.

Confermate le condanne a Francesco Schiavone detto Sandokan, Francesco Bidognetti detto cicciuz e mezzanotte, confermate anche le condanne per i latitanti Michele Zagarie e Antonio Iovine. Il clan è cresciuto molto dal punto di vista economico negli ultimi anni, sono tanti gli interessi nell’edilizia specialmente al Nord, ultima specialità il riciclaggio dei rifiuti. Il clan presenta anche infiltrazione nella politica locale e nelle istituzioni.

Numerosi gli omicidi e le sparizioni legate al clan, il quale è venuto alla ribalta soprattutto grazie all’opera letteraria di Roberto Saviano Gomorra, la strada da percorrere è ancora lunga ma la potente camorra può essere sconfitta.

Scacco matto al Clan dei Casalesiultima modifica: 2008-06-20T12:30:00+02:00da francescopalo
Reposta per primo quest’articolo